No comments yet

PROGETTO IMMIGRAZIONE – 6 Maggio 2014 (SR)

I Minori Stranieri non Accompagnati (MSNA)

Dopo le numerose tragedie di Lampedusa, spesso ignorate da un ipocrita perbenismo, da tempo le Province di Ragusa e di Siracusa sono coinvolte in pieno nelle ondate di sbarchi di cittadini extracomunitari, di profughi.

Dal mese di Luglio dello scorso anno è attiva nel nostro territorio l’Associazione AccogliRete per la Tutela dei MSNA, che provvede con grande impegno all’accoglienza e al sostegno soprattutto dei minori stranieri, provvedendo alla loro tutela giuridica (tramite l’individuazione e la formazione dei tutori) e ad ogni altro tipo di assistenza (amministrativa, logistica, scolastica, lavorativa, medica e psicologica, ecc.), affinché i minori possano ricostruire il loro nuovo progetto di vita in un clima di solidarietà, fiducia e partecipazione.

Il Presidente di questa Associazione, l’avvocato Carla Trommino, ha evidenziato due ambiti urgenti di nostro interesse:

1)    redazione di una sintetica scheda psicologica per ogni minore (dati anagrafici, condizione emotiva, affettiva e relazionale, capacità progettuale, osservazioni psicologiche, ecc.), affinché si possa facilitare l’attività del tutore e l’incontro con eventuali famiglie affidatarie;

2)    presidio psicologico da svolgere con periodicità nei centri di accoglienza dove sono ospitati i minori al fine di poter orientare gli educatori e i tutori nella gestione delle prevedibili conflittualità adolescenziali.

Per esigenze organizzative, l’osservazione dei minori e la compilazione delle relative schede (per le quali vi fornirò una bozza già sperimentata) deve avvenire nei centri in cui sono ospitati, in presenza di un mediatore culturale che provvederà anche alla eventuale traduzione in lingua italiana (tutti i minori parlano l’arabo, molti l’inglese o il francese a secondo del paese di provenienza, alcuni comprendono l’italiano).

È anche previsto un corso di formazione specialistico intensivo (da venerdì a domenica) per gli psicologi interessati, volto tra l’altro alla lettura delle dinamiche relazionali che i ragazzi possono presentare sia nei centri di accoglienza che con i tutori, alla luce delle loro appartenenze culturali, religiose, etniche, territoriali e nazionali.

Questo corso verrà organizzato dal nostro Ordine regionale in collaborazione con l’Associazione AccogliRete prima possibile, in base al numero di richieste presentate dai colleghi ed è previsto il rilascio del diploma di partecipazione.

Intendo infatti avviare un tavolo tecnico con le Prefetture delle Province coinvolte al fine di fare operare tutti gli  psicologi all’intero di un  quadro istituzionale ben definito. 

Tutti gli psicologi che aderiranno a queste attività avranno un rimborso spese, sotto forma di borsa di studio, da parte dell’Ordine regionale, in base alle presenze effettuate, poiché queste attività rientrano nella programmazione di questa Consigliatura.

Potete ben comprendere che vi è urgenza e necessità di iniziare subito queste attività, in vista anche del prevedibile aumento dei profughi in occasione della stagione estiva. 

Per discutere di questi progetti, che hanno anche un grande spessore umanitario, e per chiarire eventuali dubbi, invito tutti i colleghi interessati a partecipare all’incontro che si terrà martedì 6 Maggio p.v., dalle ore 18.30 alle ore 20.30, nel salone delle Suore Francescane, in via delle Olimpiadi n. 3, Siracusa, cui sarà presente anche l’avvocato Carla Trommino (il cancello è sempre aperto, c’è ampio spazio nel cortile per posteggiare).

Post a comment