Il Consiglio Nazionale dell’Ordine, in data 2 febbraio 2002 aveva approvato il TESTO UNICO DELLA TARIFFA PROFESSIONALE DEGLI PSICOLOGI, con allegato il NOMENCLATORE delle varie prestazioni con la proposta dei relativi valori minimi e massimi di ciascuna prestazione, che avrebbe dovuto trovare l’approvazione dei Ministeri preposti.

A seguito della liberalizzazione, introdotta dal Decreto Bersani (4 luglio 2006, n. 223, coordinato con la legge di conversione 4 agosto 2006, n. 248), le tariffe minime e massime sono state abolite, anche se rimane valido il principio che il costo della prestazione professionale non può non essere aderente, comunque, ai criteri di decoro, dignità e professionalità, che caratterizzano una professione liberale.

In attesa che il C.N.O.P. riprenda in mano il Testo unico, anche alla luce delle prospettive di riforma annunciate dall’attuale Governo, pubblichiamo qui il Nomenclatore delle prestazioni psicologiche, utile all'’utenza per individuare le diverse aree nelle quali si esprime la professione di psicologo.

Allegati

Nomenclatore delle prestazioni psicologiche