Sull’infelicità indotta
Riflessione | 3 Giugno 2021
Che gli ultimi due anni siano stati particolarmente difficili, non è un segreto per nessuno.
Che tutto abbia avuto ed ha una forte ricaduta sul nostro equilibrio psicofisico, è inevitabile.
Ma forse non è solo questione di pandemia. I livelli crescenti di sofferenza psichica trascendono l’attuale, in un certo senso, pur parlando sempre più di come il mondo sia inadatto al benessere collettivo.
Questo articolo racchiude una serie di riflessioni, che vogliono essere un pretesto per un confronto tra colleghi su cosa sia oggi la sofferenza psichica, a partire dalla nostra nella posizione di curanti feriti. E per preparare un incontro collettivo di confronto e riflessione su queste tematiche attraverso un webinar dialogico e interattivo che si terrà a breve.