L’orientamento come strumento per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030: Call for Abstract
Convegno | 13 Giugno 2022

Il 2 dicembre 2022, presso l’Università Kore di Enna si svolgerà il convegno L’orientamento come strumento per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030.

Quando si parla di orientamento nel secolo attuale si dovrebbe tenere conto della sua funzione estremamente ampia di strumento utile non soltanto a gestire la transizione tra scuola, formazione e lavoro, ma anche, e soprattutto, come mezzo che dia valore alle persone, che ne garantisca lo sviluppo, che le sostenga nei processi di scelta e che promuova la crescita della società; in quest’ottica, l’orientamento non può sottrarsi alla funzione di dispositivo sociale di promozione dell’inclusione, dell’equità e del benessere.

L’orientamento non è più quello di una volta e oggi è un dispositivo che lavora a favore della dignità umana, della giustizia sociale e dello sviluppo sostenibile. Questo significa che i professionisti e gli studiosi che operano in questo campo devono essere incoraggiati a concentrarsi sul fronte della scelta, sulla promozione di visioni di lavoro che rispettino la vita delle persone e sulla lotta a tutte quelle disuguaglianze che troppo spesso impediscono la partecipazione sociale. Un orientamento, quindi, come strumento di aiuto, supporto e counseling, di affermazione di uno sviluppo sostenibile e di giustizia (Soresi & Nota, 2020).

Visto in quest’ottica, l’orientamento può essere considerato uno strumento per raggiungere alcuni degli obiettivi dell’Agenda 2030 (Nazioni Unite, 2015): Porre fine ad ogni forma di povertà nel mondo (Obiettivo 1), Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età (Obiettivo 3), Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti (Obiettivo 4), Raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze (Obiettivo 5), Incentivare una crescita economica, duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti (Obiettivo 8), Ridurre le disuguaglianze all’interno e fra le Nazioni (Obiettivo 10), Promuovere società pacifiche e più inclusive per uno sviluppo sostenibile; offrire l’accesso alla giustizia per tutti e creare organismi efficaci, responsabili e inclusivi a tutti i livelli (Obiettivo 16).

Con l’organizzazione del presente congresso, coordinato dal Gruppo di Lavoro “Orientamento nell’arco della vita”, costituito presso l’Ordine, in collaborazione con l’Università Kore di Enna, l’Ordine degli Psicologi della Regione Siciliana intende contribuire alla diffusione di ricerche e buone pratiche in relazione alle sfide e ai temi di seguito presentati, offrendo l’opportunità a ricercatori, docenti, professionisti ed enti che operano nel settore di mettere a disposizione della comunità il loro contributo.

 

TEMI CONGRESSUALI

Ricercatori, docenti, operatori ed Enti del settore sono incoraggiati a presentare contributi in merito ai seguenti temi:

  • Orientamento e vulnerabilità sociale
  • Orientamento e scuola
  • Lavoro e lavoro dignitoso
  • Strumenti per favorire una progettazione professionale di qualità
  • Formazione degli orientatori e politiche attive del lavoro

 

PRESENTAZIONE DEI CONTRIBUTI

È possibile presentare un abstract (massimo 300 parole, esclusa la bibliografia) entro il 15 settembre 2022, utilizzando il Format disponibile al seguente link.
L’accettazione del contributo verrà comunicata entro il 15 ottobre 2022.

Gli autori avranno 20 minuti a loro disposizione per la presentazione orale.

Informazioni possono essere richieste all’indirizzo: gruppo.orientamento.oprs@gmail.com

 

COMITATO SCIENTIFICO

Andrea Zammitti, Università di Catania, Gruppo Orientamento nell’arco della vita, Ordine degli Psicologi & Membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana per l’Orientamento; Angela Russo, Università di Catania & Gruppo Orientamento nell’arco della vita, Ordine degli Psicologi; Anna Parola, Università degli studi di Napoli; Caterina Cerbino, Membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana per l’Orientamento; Celia Moreno-Morillo, Università di Siviglia, Spagna; Chiara Annovazzi, Università di Milano & Membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana per l’Orientamento; Cristina Ginevra, Università di Milano & Membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana per l’Orientamento; Elisabetta Camussi, Università di Milano & Membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana per l’Orientamento; Ernesto Lodi, Università di Sassari & Membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana per l’Orientamento; Francesco Pace, Università di Palermo; Francesca Roccuzzo, Gruppo Orientamento nell’arco della vita, Ordine degli Psicologi; Francesca Sapienza, Gruppo Orientamento nell’arco della vita, Ordine degli Psicologi; Giuseppe Santisi, Università degli studi di Catania; Jenny Marcionetti, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana, Svizzera; Laura Governale, Gruppo Orientamento nell’arco della vita, Ordine degli Psicologi; Laura Nota, Università di Padova & Presidente della Società Italiana per l’Orientamento; Luisa Chiarandà, Università Kore di Enna & Gruppo Orientamento nell’arco della vita, Ordine degli Psicologi; Maria Guarnera, Università Kore di Enna; Paola Magnano, Università Kore di Enna & Membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana per l’Orientamento; Patrizia Patrizi, Università di Sassari; Rita Zarbo, Università Kore di Enna & Gruppo Orientamento nell’arco della vita, Ordine degli Psicologi; Rossana Dibilio, Gruppo Orientamento nell’arco della vita, Ordine degli Psicologi; Salvatore Soresi, Università di Padova; Sara Santilli, Università di Padova & Membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana per l’Orientamento; Santo Di Nuovo, Università di Catania & Presidente dell’Associazione Italiana di Psicologia; Sergio Severino, Università Kore di Enna, Soledad Romero-Rodriguez, Università di Siviglia.

 

COMITATO ORGANIZZATIVO

Andrea Zammitti, Angela Russo, Dario Caminita, Francesca Roccuzzo, Francesca Sapienza, Laura Governale, Luisa Chiarandà, Rita Zarbo, Rossana Dibilio.

 

CON IL PATROCINIO DI

SIO – Società Italiana per l’Orientamento

SEDE DEL CONGRESSO

Facoltà di Scienze dell’Uomo e della Società, Università Kore di Enna

FAQ

È necessario iscriversi?

Come ci iscrive al congresso?
Sarà disponibile il link di registrazione a partire dalla prima settimana di ottobre. Il link verrà inviato a tutti coloro che hanno presentato un abstract e pubblicizzato nella pagina dedicata al congresso.

Si paga una quota di iscrizione?
No, il congresso è gratuito per tutti.

Sono previsti poster?
No.

Qual è la lingua ufficiale del congresso?
La lingua ufficiale del congresso è l’italiano. Tuttavia, i colleghi di altri paesi possono utilizzare la loro lingua madre. In quest’ultimo caso è preferibile che le slide siano in italiano.

Il congresso è a distanza o in presenza?
Il congresso sarà in presenza, salvo nuove disposizioni.

Come si scrive un abstract?
Consigliamo di seguire la metodologia IMRAD (Introduction, Methods, Results And Discussion).

È prevista la pubblicazione dei contributi?
Sì È prevista la pubblicazione dei contributi effettivamente presentati in un numero monografico della rivista dell’Ordine degli Psicologi della Regione Siciliana.

Dove dovrò recarmi per partecipare al Congresso?
Facoltà di Scienze dell’Uomo e della Società, Università Kore di Enna.

Bibliografia

Nazioni Unite (2015). Trasformare il nostro mondo: lʼAgenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, New York: United Nations.

Soresi, S. & Nota, L. (2020). L’orientamento e la progettazione professionale. Il Mulino: Bologna.